it

STEM

STEM: QUATTRO MATERIE, UN’UNICA SIGLA

La sigla STEM identifica quattro campi di apprendimento: scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Questo acronimo, creato nel 1990 dalla National Science Foundation, definisce un approccio interdisciplinare all’insegnamento dove queste materie vengono trasmesse agli studenti integrandole l’una all’altra, così come esse coesistono nella vita reale. L’utilizzo di giocattoli STEM, come quelli Geomag, può favorire notevolmente questo tipo di educazione fin dalla più tenera età.

La nuova frontiera di sviluppo di questo concetto potrebbe far presto evolvere la sigla in STEAM, con l’aggiunta della A di Arte, un altro ambito cognitivo che noi già promuoviamo attraverso i giocattoli Kor Geomag, con cui i bambini possono realizzare vere e proprie opere di creatività magnetica. 

COSA RENDE UN GIOCATTOLO STEM

Esistono dei criteri ben precisi per identificare i giocattoli STEM:

• devono essere collegati ad almeno una delle 5 materie, ma i giocattoli più efficaci sono quelli in cui i diversi campi si sovrappongono;

• il giocattolo deve avere un obiettivo chiaro, ma senza imporre un percorso univoco per raggiungere la soluzione;

• deve essere divertente, perché far divertire i bambini è lo scopo principale di tutti i giocattoli.

 

I VANTAGGI DEI GIOCATTOLI STEM

I punti di forza dei giocattoli STEM sono essenzialmente 4.

Pensiero divergente

I bambini sviluppano capacità di problem solving esplorando più soluzioni.

Creatività

I bambini usano la loro immaginazione per trovare soluzioni uniche ai problemi.

Coordinazione occhio-mano

I bambini migliorano questa capacità che è fondamentale per la formazione STEM.

Abilità spaziali e consapevolezza

I bambini sono capaci di ricordare la relazione tra gli oggetti e utilizzano la rotazione mentale, ovvero l’abilità di immaginare la rotazione di oggetti bidimensionali e tridimensionali.

TOP